martedì 27 ottobre 2015

#53.

Oggi ha inizio il mio recovery. Recovery inteso come percorso di guarigione, la mia lotta personale contro la bulimia, seguita dalla mia psicologa. L'ho chiamata bulimia perché è ciò a cui più si avvicina, anche se non ho abbuffate vere e proprie, ma insomma, poco importa chiamarla per nome, di fatto è un disturbo alimentare, punto.
Piango tantissimo in questi giorni.
Voglio guarire.
Poi, penso che invece non guarirò mai e non vale la pena sprecare soldi e tempo con la psicologa.
Poi rinsavisco e torno a credere che posso farcela.
Poi manderei tutto a farsi fottere.
Insomma, questa è la mia situazione attuale.
Non ho voglia di prendere il treno e andare dalla psicologa.
Ma alle fine è ciò che farò.
Continuare a rimandare non ha senso.
Non so se vincerò o meno questa guerra, boh, non sono affatto fiduciosa.
Vedremo.

11 commenti:

  1. Iniziare qualcosa è sempre difficoltoso e pauroso, sopratutto in una situazione non bella come la tua. Poi fatto il primo passo tutto è un pò più semplice. Ti auguro il meglio per tuo questo percorso :)
    Un caldo abbraccio.
    Isabel.

    RispondiElimina
  2. Devi essere forte, ce la farai!!!! :)

    RispondiElimina
  3. Potrai perdere qualche battaglia ma la guerra la vincerai, l'hai già vinta chiedendo aiuto!
    Un abbraccio forte

    RispondiElimina
  4. Non eri convintissima eppure ci sei andata. Tu vuoi ma soprattutto puoi davvero farcela.
    Ti mando tutto l'incoraggiamento e il sostegno possibile.
    Un abbraccio forte ❤

    RispondiElimina
  5. Io attraverso quest'altalena di pensieri da anni, quindi posso capire i tuoi timori, ma fai bene a provarci. C'è quell'antico proverbio che dice che chi ben comincia è a metà dell'opera, tanto vale credergli, no?
    Un bacio!

    RispondiElimina
  6. .... In bocca al lupo cara Barbara.
    Stai dimostrando di essere forte, vigile, desiderosa di stare bene. I presupposti ce li hai, ce la farai sicuramente. Abbi pazienza e forza d'animo, mi raccomando.
    Ti stringo piccolina!!

    RispondiElimina
  7. In bocca al lupo e sono convinta ce la farai. Bisogna essere molto lucidi in questi casi, quando si lotta. Bisogna sempre guardare in faccia l' obiettivo e non mollare. In più devi tenere a mente che questo obiettivo ti aiuterà a stare meglio, quindi aiuta te stessa in questo processo di guarigione e non lasciarti andare giù.
    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forza forza.. Come tutti dicono il difficile sta perlopiù nell'inizio... Meriti di stare meglio, speriamo che davvero la psicologa possa aiutarti, anche se lo sforzo maggiore dovrai farlo tu... Ma noi siamo qua a sostenerti :-)

      Elimina
  9. Sono molto, molto orgogliosa di te per aver deciso di provare a salvarti!
    Se hai bisogno di qualsiasi cosa, anche solo di una parola di conforto, non esitare a chiedere.
    Ti stringo forte guerriera!
    Joy.

    RispondiElimina
  10. Ciao!!! è un po' di tempo che ti seguo e non ho mai commentato...
    Penso sia il momento migliore per iniziare il recovery! non sarà tutto rosa fiori perchè molte volte anche durante il percorso di guarigione ci saranno ricadute, si avranno pensieri negativi, ma è del tutto normale! non si guarisce da un giorno all'altro... ma passo dopo passo. Bisogna perseverare! Coraggio! anche io sono su questa strada. Un abbraccio!!!!

    RispondiElimina