mercoledì 14 ottobre 2015

#48.

Ieri ho scritto alla psicologa. Io così non posso continuare, me ne rendo conto. Ho rimandato a lungo solo per un motivo: ho ammesso di avere un problema, poiché questo è evidente, lampante, ma non l'ho ancora accettato. Non riesco a metabolizzare il fatto che io possa essere ricaduta in questo abisso. Andare dalla psicologa significa rendere tutto più reale ed è questo a spaventarmi. Ma no, così non posso andare avanti. Che io lo ammetta o no, il problema c'è, è già reale e lo rimarrebbe anche se facessi finta di niente.
Deve ancora dirmi quando può ricevermi, perché io ho disponibilità solo alle cinque del pomeriggio e lei è piena di pazienti. Appena ha un posto per me, comunque, mi ci fiondo.

È frustrante giungere a sera e rendersi conto che potrei evitare di fare la spesa al supermercato. Praticamente tutto ciò che compro finisce nel cesso. Frutta, pasta, cereali, yogurt, verdura, legumi, pizza, thè con i biscotti. Tutto, cristo santo. Avrei da parte un sacco di soldi se non avessi comprato nulla di tutto questo. Vomitare è ormai un gesto che mi viene naturale tanto quanto respirare.
Lo stomaco non mi fa più male e questo mi porta a vomitare con ancora più disinvoltura, tre, quattro, cinque volte al giorno. Sembro una macchina. Mangio, finisco e mi dirigo in bagno direttamente.

Ho bisogno della psicologa, spero che abbia presto disponibilità. Nel frattempo mi limiterò a scriverle, meglio di niente.

10 commenti:

  1. Ti capisco, anche io ho sempre associato il fatto di essere in terapia all'essere malata, ma in realtà si è malati indipendentemente dal voler trovare o meno una cura. Anzi, riconoscere di aver bisogno di un aiuto è già un primo passo verso la guarigione.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione! Per questo alla fine, anche se con fatica, ho capito che prima riprendo la psicoterapia e meglio è. Se anche non guardo in faccia il problema, questo c'è, quindi tanto vale affrontarlo.
      Un abbraccio!

      Elimina
  2. Ti capisco alla perfezione, trovarsi li e dover affrontare il problema rende proprio l'idea di averne uno, e doverlo affrontare senza poter dire" mi sto immaginando tutto quanto" ma se da una parte é una cosa che spaventa dall'altra dimostra che hai fatto un enorme passo avanti, un abbraccione ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che altro non sopporto nemmeno l'idea di poter esserci ricaduta. Insomma, io sono stata bene davvero, pensavo di esserne fuori realmente, e accettare che non è così non è semplice.
      Un abbraccione!

      Elimina
  3. Forza. Sei stata già molto coraggiosa ad ammettere il problema, capisco che trovarsi di fronte ad un dottore rende tutto ancora più reale, ma è un primo passo decisivo per stare meglio, e ache per capire cosa ti ha portata di nuovo a stare così.
    Sei bravissima. Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio tantissimo per il supporto!
      Un bacio.

      Elimina
  4. Ciao cucciola,
    Sono felice che tu abbia scritto alla tua psicologa, è un passo importante e ricordati che ammettere di avere un problema non ci rende più deboli, al contrario, la consapevolezza ci fortifica!
    Sono sicura che (ri)iniziando la terapia le cose andranno molto meglio.
    Ti mando un abbraccio forte, spero tu possa sentirlo soprattutto nei momenti di maggior sconforto...
    Joy.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei dolcissima, grazie di cuore! Lo sento il tuo abbraccio, caldo e confortante!
      Un bacio

      Elimina
  5. Bravissima, hai fatto bene a contattarla e a cercare di ricominciare la terapia. Vedrai ke insieme a lei riuscirai a ritrovare l'equilibrio che ultimamente non c'è più, nel frattempo tieni duro e cerca di stare lontana dal water il più possibile, se oggi hai vomitato 5 volte e domani saranno 4, sarebbe già un grande traguardo. Lo so che è dura, ma tu sei una ragazza con i controcoglioni! Ce la puoi fare! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I miei controcoglioni a volte vanno a farsi benedire, ma ho deciso di lottare, lo faccio per me stessa, e anche se avrò una marea di scivoloni devo riuscire a non mollare.
      Ti ringrazio, un bacione a te!

      Elimina