giovedì 8 ottobre 2015

#45.

Mentre scrivo questo post ho il sapore di sangue in gola e una fitta allo stomaco. Lo stomaco mi fa male costantemente, non mi lascia tranquilla nemmeno un attimo. Dopo i pasti fa più male, ma anche a digiuno sento che qualcosa non va. Il sangue lo sento solo ogni tanto.
Il medico del pronto soccorso, che mi ha visitata qualche notte fa e che sa tutto, mi ha consigliato una gastroscopia qualora i dolori persistessero. E beh, come ho detto mi sveglio con il mal di stomaco e vado a dormire che mi contorco dal male, quindi temo proprio che dovrò farla, giusto per controllare se il mio stomaco è danneggiato in qualche modo. Temo di sapere la risposta.

Come ho già detto, ho parlato con mia mamma ed è stata davvero meravigliosa. Ho tutto il suo appoggio e ora, so di avere anche quello di papà. Non ho avuto il coraggio di dirlo io, a mio papà, così ho chiesto a mia mamma se poteva parlargliene lei. Lo ha fatto e, successivamente, mio papà mi ha chiamata. Mi ha tranquillizzata, mi ha detto che non devo preoccuparmi di nulla e che posso contare su di loro. Vogliono pagarmi loro le sedute dalla psicologa, sebbene avrei preferito metterci i miei soldi per non gravare sulle loro tasche. Non so ancora quando, inizierò quindi il mio percorso di recovery. Ho paura.

Ieri ho trascorso una bella giornata. La sera mi sono vista con la mia amica, siamo state a cena in un ristorante completamente vegan per festeggiare il suo compleanno (è vegana anche lei). Non posso negare che la mia mente abbia martellato per la maggior parte del tempo. Credo di aver mangiato troppo. La torta era immensa. Tutto buonissimo, assolutamente, ma avrei voluto strapparmi lo stomaco a mani nude e gettarlo nell'immondizia. Ho resistito dal fare qualunque cosa avventata. Doveva essere una serata piacevole e non volevo rovinare nulla. Con lei sono stata davvero bene, abbiamo parlato di tante cose, è una persona meravigliosa.
Ieri è stato il mio terzo giorno in due mesi senza vomito.
Facendo un breve calcolo, considerando che lo faccio con una media di quattro volte al giorno, in dieci giorni sarebbero già 40 volte. In venti giorni, 80. In un mese 120. Nemmeno quando ero bulimica, anni fa, vomitavo con questa frequenza.
Ho vomitato circa 120 volte in un mese. E la cosa va avanti da due mesi. Non mi sono mai abbuffata, ma ho portato il mio organismo ad un livello di tortura mai toccato prima d'ora. Poi mi stupisco se il mio stomaco è messo così male. È già un miracolo che abbia ancora uno stomaco.
Ma ieri no, ieri non l'ho fatto nemmeno una volta. Mentalmente è stata davvero dura resistere, ma ce l'ho fatta.
Lo stomaco mi fa comunque male da morire, ho paura.

Devo lottare.
Dovrei farlo.



10 commenti:

  1. Siamo tutte con te Babi, sei determinata, la forza per farcela l'hai ma soprattutto sei consapevole della situazione e hai già ottenuto tantissimo non restituendo ieri sera.
    Ti abbraccio forte ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore tesoro, un abbraccio a te! ❤

      Elimina
  2. Ogni piccolo progresso va festeggiato, e tre giorni non sono un piccolo traguardo, anzi!! Non mollare e cerca di pensare positivo, adesso che sei sicura di avere anche l'appoggio dei tuoi genitori e che sai di non essere sola in questo percorso, puoi stare un po' più tranquilla. Mi dispiace x il dolore, ma vedrai ke piano piano, a piccoli passi il dolore svanirà. Ti stringo forte e ti mando un bacione!
    L.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe stato meglio se fossero stati tre giorni consecutivi, ma sempre meglio di niente, certo! Hai ragione, non sono sola, e questa è una grande fortuna.
      Un abbraccio! ❤

      Elimina
  3. Sono contenta per ieri, anche se impressionata dai conti spannometrici che hai fatto.
    Forse ti converrebbe prenotare subito la gastroscopia; non so esattamente quali siano, ma ci saranno sicuramente dei tempi di attesa. Ho appena avuto anch'io forti dolori di stomaco (se dio vuole passeggeri!), quindi non posso fare a meno di empatizzare e immaginarmi quanto questo ti condizioni la giornata... :(
    Fai della paura il tuo pungolo. E' questo il momento di dimostrare il tuo coraggio. Un abbraccio, forza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mal di stomaco va meglio e visto che la gastroscopia è parecchio invasiva e dolorosa, vorrei farla solo se strettamente necessario... Anche perché, sinceramente, mi spaventa e non poco. Grazie comunque per il consiglio!
      Mi dispiace abbia avuto mal di stomaco anche tu, spero stia meglio!
      Un abbraccio! ❤

      Elimina
  4. Ciao,
    ti seguo da poco ma mi piace molto il tuo blog.
    Ti ammiro per la forza che hai dimostrato parlando con tua madre, è un enorme passo verso la tua guarigione, e a quanto mi sembra di capire, hai un sacco di persone pronte a sostenerti, sei fortunata!

    Ti mando un fortissimo abbraccio, e da adesso in poi a sostenerti ci sono anch'io ;)
    Joy.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Joy, ti ringrazio tantissimo!
      Vedo che hai aperto un blog proprio ieri, passerò di sicuro e ti sosterrò!
      Un bacino ❤

      Elimina
  5. Ciao! Sono capitata sul tuo blog e mi va di commentare questo post per dirti che si, devi lottare e puoi farcela se davvero lo vuoi. E penso anche che tu sia ad un buon punto, riesci ad aprirti con i tuoi e questo è già tanto. Basta solo continuare così e non voltarsi mai indietro.
    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio tanto per il sostegno, davvero!
      Un abbraccio :)

      Elimina