giovedì 17 settembre 2015

#29.

Buongiorno a tutti!
Oggi è davvero un buongiorno come si deve, che bellezza.
Ieri è stata una bella giornata, sono stata impegnata ancora tutto il giorno e ho tenuto la mente altrove per un bel po'.
La sera sono stata al cinema con Simone, a vedere il nuovo film della Pixar: Inside Out.
È stato meraviglioso. Ho riso, pianto, provato mille emozioni mentre sgranocchiavo dei pop corn con Simone.
Questo film fa riflettere molto, a mio parere. Il succo di tutto è che tutte le nostre emozioni sono fondamentali nella nostra vita. Anche la tristezza, che tutte noi vorremmo evitare come la peste, è fondamentale per vivere appieno. Un momento di tristezza, lungo o breve che sia, è inevitabilmente seguito da un sorriso, da un attimo di gioia. Quando siamo tristi e qualcuno ci consola, ci sentiamo inevitabilmente meglio. Un abbraccio, o delle belle parole, sono più apprezzate e sentite se ci vengono rivolte in un momento di sconforto. Ci aiutano a star bene. Di fatto, nessuna situazione che viviamo è solo bianca o solo nera. Ogni esperienza vissuta comprende le sfumature di più emozioni diverse, spesso contrastanti tra di loro.
È bello guardare un film teoricamente progettato per un pubblico giovane, che ti fa riflettere dall'inizio alla fine. Ho capito che anche quando vivo un momento brutto, non mi trovo in mezzo ad una catastrofe. Posso trovare qualche dettaglio positivo anche nella situazione più oscura, sempre. Magari in un dettaglio microscopico, nulla di eclatante, ma c'è, è lì!
Per esempio: questo film mi ha fatto sentire viva. Io mi sento viva ogni volta che provo delle emozioni. In fondo, credo che lo scopo della mia vita sia proprio... VIVERE! E finché proverò qualcosa, potrò dire di star vivendo davvero. Ieri è stato il primo giorno senza "liberazione" dopo tantissimi giorni. È rimasto tutto nel mio stomaco e, anzi, addirittura ho mangiato una montagna di pop corn! Nella mia mente i brutti pensieri ci sono stati, ma, ehi, ieri ho vinto io! E se oggi cadrò, me ne farò una ragione, mi rimboccherò le maniche e farò del mio meglio domani.
Stavo pensando di scrivere ogni giorno, qua sul blog, le piccole cose belle che mi succedono, volta per volta. Qualunque cosa mi abbia fatto sorridere, che potrebbe essere da una piccolezza come "ho visto una bellissima farfalla" a qualcosa come "Simone mi ha chiesto di sposarlo". TUTTO.
Fatelo anche voi, se vi va! Scrivete da qualche parte, anche su un quaderno, i pensieri felici della vostra giornata. Non rifiutate i pensieri brutti, anche questi sono fondamentali per vivere davvero, ma l'importante è riuscire a cogliere anche le sfumature di luce, quelle piccole cose che ci scaldano il cuore, dovesse essere anche solo per cinque secondi.

Credo che renderò di nuovo pubblico il mio blog, sabato, non appena avrò parlato di questo brutto periodo con la mia unica amica. Non mi importa quello che hanno da dire le persone crudeli e ficcanaso. Ho nascosto questo blog essenzialmente perché non voglio che la mia amica legga queste cose prima che gliene parli io. Tutto qua. Delle opinioni altrui, me ne faccio poco. Non lo dico con leggerezza, è la verità: do importanza solo alle parole di coloro a cui tengo davvero, a cui sono affezionata.
Se mai vorrò renderlo ancora privato in futuro, ho comunque le vostre mail salvate e potrete accedere sempre al mio blog.

Vi auguro una dolce giornata.

6 commenti:

  1. Ciao Barbara, sono molto felice della vittoria di ieri :) mi piace molto anche l'idea di scrivere tutte le piccole e grandi cose positive che ti succedono... a volte passano inosservate, quando invece dovremmo tenere bene a mente il loro valore!
    Un abbraccio e buona fortuna! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Curvula! Sono contenta che ti piaccia la mia idea. Penso che tutti dovremmo focalizzarci sulle cose belle. :)
      Un abbraccio a te! <3

      Elimina
  2. Ciao Barbara, ti seguo da moltissimo tempo, ancora con il blog 'Mi nutro di illusioni' ma non sono mai venuta allo scoperto... oggi mi è sembrato che il momento fosse arrivato :)
    So che posso sembrare una stalker, semplicemente vedevo qualcosa oltre il demone del DCA. E con questo post confermi appieno di essere una persona bellissima, che si dà da fare, quando cade si rialza e come dicevi tu stessa non incolpi niente e nessuno. Ciò che scegliamo di avere e di essere in questa vita dipende solo da noi, i grandi possono darci una mano i primi anni ma il resto è tutto frutto delle nostre decisioni. Quando capita qualcosa di sgradevole non ti fermi a contemplare il disastro, vai avanti. E' ammirevole, ti ammiro!
    Se soffriamo di disturbi alimentari (sì mi ci metto anche io, ex obesa ora in sovrappeso in continua lotta per dimagrire, ce la sto facendo) penso sia perchè abbiamo dato troppo e in pochi si accorgevano del nostro impegno. Il cibo, che sia privandocene o ingurgitandone in quantità, è un'ottima valvola di sfogo per noi esseri umani. E' ovunque, ad ogni ora, che restiamo a casa o camminiamo tranquille per strada. Come ci viene proposto lo trovo esagerato, a tratti disgustoso.
    Tutto questo discorso non per farti la ramanzina ma perchè hai compreso che il mondo non è fatto di cibo ma di emozioni. Le stesse emozioni che l'antidepressivo, dal piangere tutti i giorni, mi aveva completamente annullato. Non sentivo nulla e tuttora faccio fatica, una rabbia che non ti dico. Per questo ti ringrazio Babi, e ti auguro non solo che Simone ti chieda un giorno di sposarlo (siete stupendi insieme) ma anche che tu possa diventare psicologa. Perchè lo sei già e capisci la gente molto più di tante stronze cerone in faccia e tacchi alti che si fanno chiamare psicologhe per il pezzo di carta che hanno attaccato al muro. Il pezzo di carta ci vuole certo, ma anche la giusta dose di empatia. Se non hai la minima idea di cosa gli altri stiano parlando e dai risposte basandoti sugli stereotipi o per sentito dire scegliti pure un altro mestiere.

    E dopo questo papiro (sorry) mi hai convinta ad andare a vedere Inside Out che inizialmente avevo snobbato. Il mio blog è in pausa, ancora non so quando riprenderò a scrivere, ma se ti va ti ho lasciato comunque il link. Dopo anni di lettura in incognito era il minimo.
    Buona giornata a te Babi ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lumi! Grazie per il dolcissimo papiro. Ogni singola parola mi ha fatta sorridere e non posso fare altro che ringraziarti per tutti i complimenti che mi hai fatto. Per quanto riguarda le motivazioni dei disturbi alimentari, mi ritrovo a concordare con te. Ricordo che la mia psicologa me lo diceva spesso: "tu agli altri dai il 200% di te stessa, così come dai il 200% di te stessa in tutto ciò che fai, ma gli altri non lo capiscono e così tu non ti senti abbastanza, anche quando in realtà sei tantissimo".
      Il mondo è fatto di emozioni, sì, ed è bello che un semplice film d'animazione me lo abbia ricordato e mi abbia fatto riflettere così tanto. Guardalo, te lo consiglio vivamente!
      Ho iniziato a seguire il tuo blog, appena riesco lo spulcio un po' e spero tanto che tu riprenda presto a scriverlo.
      Un bacio <3

      Elimina
  3. che bello leggerti così!!!
    ho tirato un sospiro di sollievo!!dici'io mi sento viva ogni volta che provo delle emozioni''!!
    è proprio così il segreto della vita...
    e che un piccolo grande film ti abbia aiutato a maturare questi pensieri significa che ti apri al mondo non ti chiudi non ti isoli..brava brava brava!!!
    puoi essere fiera di te!!

    ti stringo forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, credo proprio che il segreto della vita sia abbandonarsi alle emozioni, viverle appieno senza rifiutarle e cercare di farle conciliare tra di loro.
      Grazie per le tue parole, un abbraccio!

      Elimina