giovedì 5 febbraio 2015

#8. Sogni nel cassetto.

Buongiorno a tutti. Sta nevicando da quando mi sono svegliata questa mattina. Le strade e i tetti delle case sono pieni di neve, che meraviglia!
Vi ringrazio come sempre per i commentini che mi lasciate, siete sempre molto dolci. Terminato di scrivere questo post, passo da voi.

Martedì, verso sera, Simone mi ha accompagnata dalla psicologa. Francesca mi ha aiutata a comprendere le cause del mio attuale disagio che esterno attraverso il cibo e, devo dire, è stata parecchio illuminante. Preferirei non parlarne pubblicamente, quindi non scriverò quello che ci siamo dette, fatto sta che adoro sempre più quella donna e che vederla mi è stato di grande aiuto.
Dopo la seduta ho offerto a Simone la cena da Universo Vegano e successivamente abbiamo camminato un po' per raggiungere un pub. Qua ho iniziato a stare male, ad avere problemi di stomaco. Quando ce ne siamo andati via, abbiamo dovuto camminare quaranta minuti per raggiugnere la macchina e io ero praticamente piegata in due dai dolori di stomaco e dalla fortissima nausea. Quasi piangevo.
Arrivati a casa ho vomitato anche l'anima e mi sono messa a letto. Durante la notte mi sono svegliata per vomitare acqua e succhi gastrici e così è stato anche durante la giornata di ieri. Ho avuto la febbre sopra i 39, ma questa mattina era già sparita, tra poco la riprovo.
Il mio stomaco è ancora parecchio sottosopra e infatti con il cibo mi sto mantenedo parecchio leggera, per evitare di vomitare nuovamente.
Anche Simone, poverino, si è influenzato e ha vomitato ieri.
Forse questa sera riusciremo ugualmente a vederci. Lo spero tanto, continua a ripetermi che gli manco.

In questi giorni sto riflettendo parecchio su una mia grande passione. Amo scrivere ed è una vita ormai che ho in progetto di scrivere un libro. Sono sempre più intenzionata ad iniziarlo a breve, anche se purtroppo temo di non esserne all'altezza.
Uno dei miei sogni è quello di diventare una scrittrice, però la strada è tortuosa. Come non basta terminare un disegno per essere definiti "artisti", non basta scrivere qualcosa per essere definiti "scrittori".
Auguratemi buona fortuna, vi prego.

Un abbraccio a tutti.



"Senti la neve contro i vetri della finestra, micino? Ha un suono così bello e delicato! Proprio come se qualcuno di fuori coprisse di baci tutta la finestra! Forse la neve ama gli alberi e i campi, se li bacia con tanta gentilezza!"

5 commenti:

  1. Ciao Barbara... io penso che tu racchiuda nel cuore una voce, una storia, un mondo che ha tutto il diritto di dare alla luce, che sia per te sola, per dieci o migliaia di lettori.

    Meriti di raccogliere questa sfida.

    Meriti di gioire, soffrire, perdere il sonno e dare tutta te stessa per qualcosa che ami.

    P. S. Adoro la citazione da Alice in Wonderland... e mentre ti scrivo, anch'io guardo la neve scendere, il mento fra le orecchie della mia micina ;-)

    RispondiElimina
  2. Ciao cara! Mi fa piacere sapere che parlare con la tua psicologa ti ha fatto bene e ti ha aperto gli occhi sul m le motivazioni di questa sensazione di malessere che ti affligeva! Non mi fa piacere sapere della brutta influenza..l'ho provata anche io non è per niente piacevole..
    se ami scrivere fallo! Prima di tutto per te stessa anche se magari non sei una "scrittrice" o non diventerai famosa,le passioni vanno segiute sempre e chi sa magari un giorno il libro che scriverai verrà pubblicato e milioni di persone lo leggeranno;)

    RispondiElimina
  3. Ciao Barbara, il tuo sogno di divenire scrittrice è qualcosa di meraviglioso. Indipendentemente dalle copie di libri venduti, dalla conoscenza di te all' esterno.
    Scrivere, e saperlo fare, è un modo di scoprirsi, di conoscersi e far conoscere agli altri.... Lo vedo come una prova di coraggio, di sinceritá, di elevata interiorità, perciò vai avanti, inizia questa avventura.... Ti lascerá tanto, ti aiuterà e potrá aiutare altri,
    In bocca al lupo! Un bacio :*

    Quanto vorrei vedere la neve scendere, ricoprire di bianco tutte le strade... Qui piove da giorni ormai, pfffff...!

    RispondiElimina
  4. Mi hai fatto venire voglia di universo vegano ahah!
    Barbara, se vuoi scrivere, fallo! Non tradire un sogno, tradiresti te stessa e chiuderesti il tuo cuore: esprimiti come credi, le passioni aiutano sempre nella vita. Ci ricordano che non siamo fatti di doveri e responsabilità, ma anche di sentimenti ed emozioni!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. ciao! anche io scrivevo, una volta... avevo scritto centinaia di pagine, una storia strampalata, probabilmente con mille errori e ripetizioni e contraddizioni... ma so che mi aveva fatto molto bene. mi teneva impegnata e mi faceva sfogare in modo sano :) provaci, tu scrivi benissimo! :)
    ti stringo

    RispondiElimina